Seminari

Programma 2013-2015
La Storia e le Storie del sapere

Considerato che lo scopo del Centro Studi è quello di analizzare da varie angolature e da punti di vista pluridisciplinari i cambiamenti culturali che caratterizzano il periodo detto tournant des Lumières (1760-1820 circa), in questo ultimo biennio il Comitato scientifico ha proposto un programma di ricerca mirato a approfondire i seguenti argomenti:

  • il manifestarsi di generi letterari dedicati alla storia moderna e contemporanea
  • l'impostazione storica dell'analisi delle arti e della critica
  • la scoperta della storia in campo scientifico
  • la nascita della storia come scienza

2013- 2014

Debora Sicco – 18 ottobre 2013
"Il ne s'agit pas de savoir beaucoup, mais de savoir
bien: metodo storico e utilità della storia in Volney"

Germana Pareti – 29 novembre 2013
"La fortuna della Histoire naturelle tra Ancien régime e Révolution"

Enrico Pasini – 17 gennaio 2014
"La storia della terra. Geologia e politica al tournant des lumières"

Beatrice Alfonzetti – 21 febbraio 2013
"Teatro e storia"

Marco Sarni – 28 marzo 2014
"L'ingrediente storico nella poetica di Manzoni"

Marco Menin – 23 maggio 2014
La storia negata: teorie dell'armonia al tournant des Lumières.

Gianni Carlo Sciolla – 6 giugno 2014
" La trattazione storica delle arti da Séroux d'Agincourt a Leopoldo Cicognara"
(prime sistematiche storie sulle arti, 1750-1810)

2014-15

Daniel Teysseire - 24 octobre 2014
"Les trois histoires de l'Encyclopédie Méthodique"

Serena Buzzi – novembre 2014 - "La storicizzazione della patologia nell'età dei lumi:
dall'osservazione sul cadavere ai riscontri sul vivente nella sintesi dell'anatomia clinica"

Cristina Trinchero - dicembre 2014
"Pierre-Louis Ginguené e la storiografia letteraria"

Mariangela Mazzocchi Doglio – gennaio 2015
"Il teatro di Marie-Joseph Chénier"

Gauthier Ambrus (Paris IV) (2014-15) – febbraio 2015
"La scène de jugement dans le théâtre de la Révolution française"

Elisa Leonzio – marzo 2015
"Scrivere la storia, divulgare la storia. Archenholtz e la rivista "Minerva"

Chiara Sandrin – aprile 2015
Kleist

Clara Leri – Maggio 2015
"Alfieri e la rivoluzione"

Manuela Albertone – maggio 2015
"Critica dell'autorità della storia"

 

Programma 2015-2017

“Lo istante non ha tempo”: figurazioni e interpretazioni dell’infinito nella poesia, nella filosofia, nella musica, nelle arti intorno all’Ottocento

Nel seminario cercheremo di affrontare le questioni suggerite dal termine “infinito” nei diversi significati e nelle diverse prospettive in cui esso può essere colto e individuato. Dedicheremo dunque particolare attenzione a questioni terminologiche: studieremo i significati del termine “infinito” nelle diverse discipline teoretiche e scientifiche ˗ soprattutto nella filosofia e nella matematica ˗ oltre che nella letteratura e nelle arti. Come è tradizione per le attività del Seminario, saranno inoltre affrontati argomenti più specifici con relazioni mensili di partecipanti abituali e di ospiti occasionali.

 

Ottobre 2015, Arnaldo Di Benedetto: l'Infinito di Giacomo Leopardi

Dicembre 2015, Ludovica Conti: Infinitum Actu; Relazione e contraddizione nella matematica hegeliana

Aprile 2016, Clara Leri: L'infinito nelle Ultime lettere di Jacopo Ortis

Maggio 2016: La metafisica del calcolo infinitesimale. Lazare Carnot e l'Accademia di Berlino

Giugno 2016, Gaetano Chiurazzi: Il concetto di infinito e la sua espressione nella Scienza della logica di Hegel

Novembre 2016:

Giampiero Moretti: Novalis e la Romantik tra incondizionato e Infinito.

Davide Sisto: Scrivere di sé è come riassumere la storia dell’Universo. Il legame tra finito e infinito in Schelling.