Contenuto Principale



La posta di Comma

leggi la posta di comma
leggi la posta di comma

per contattarciQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
(o contattare la redazione su Facebook o Twitter Comma GiuriTO).

ERASMUS: piccoli consigli per una grande esperienza

A circa metà febbraio di ogni anno accademico, scade il termine per la presentazione delle domande per partecipare al (recentemente modificato) programma Erasmus.
L'uscita delle graduatorie che selezionano gli studenti ammessi a partire significa che ci saranno presto in giro per l'Europa migliaia di studenti, che trascorreranno buona parte del loro prossimo anno accademico in un altro Paese comunitario.
Ma questo significa anche che ci saranno - in giro per l'Europa - migliaia di studenti terrorizzati da tutta la burocrazia e dalle infinite pratiche da sbrigare ed incombenze da svolgere, che caratterizzano questi mesi pre-partenza.
Comma, propone ai suoi lettori una sorta di vademecum per risolvere alcuni dubbi e fornire alcuni consigli in quelli che saranno i mesi più belli (ma anche tra i più difficili) della vita dei (futuri) studenti Erasmus.

erasmusUFFICIO RELAZIONI INTERNAZIONALI
L'Ufficio Relazioni Internazionali è l'organo amministrativo che si occuperà principalmente del vostro "Erasmus"; vi invierà tutte le mail con le varie pratiche amministrative da svolgere. Quindi leggete spesso la vostra mail ufficiale "Unito".
L'Ufficio si occuperà anche di mettervi in contatto con l'Università ospitante la quale vi darà tutte le informazioni circa il vostro anno accademico.L'indirizzo mail dell'Ufficio è Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Il ricevimento del pubblico è effettuato su appuntamento da concordare tramite mail.
Quando arriverete a destinazione, fondamentale sarà recarvi il prima possibile all'Ufficio Relazioni Internazionali corrispondente perchè dovranno registravi e immatricolarvi! Ed è da questo momento che il vostro "Erasmus" inizierà.

TUTOR ERASMUS
Il Tutor Erasmus diventerà il vostro migliore amico. Risponderà a ogni ansia e preoccupazione sulle materie da inserire nel learning agreement, l'application form e tutta la formazione accademica del Paese ospitante.
Vi spiegherà con estrema pazienza tutte le pratiche da "sbrigare" , nonchèle varie firme che dovrete mettere sui mille fogli che vi invieranno.
Il tutor Erasmus riceve presso il CLE, settore D2, secondo piano, stanza 88:
il lunedì dalle ore 12 alle ore 14
il mercoledì dalle ore 9 alle ore 12
il venerdì dalle 11 alle ore 13
Anche l'Università ospitante vi darà la possibilità di essere assisti da un tutor locale, dunque approfittatene!

PROFESSORI REFERENTI
Ogni meta Erasmus ha, a Torino, un professore referente diverso: è lui (o lei) che si occuperà di firmare tutti i documenti inviativi dall'Università ospitante per consentirvi di partire mentre è il professor Oddenino a convalidare, per tutte le mete, gli esami che deciderete di sostenere nel Paese ospitante.
Il Prof. Oddenino riceve il mercoledì dalle ore 9.30 presso il CLE, settore D2, II piano, stanza 14.
Ovviamente a ogni referente italiano corrisponde un professore referente nell'Università straniera che si occuperà di controfirmarvi il learning agreement e l'application form. Dunque, il primo giorno di università ricordatevi di andare al suo ricevimento.

CERCARE CASA
Cercare casa è forse la cosa più divertente e difficile dell' esperienza in Erasmus. È importare trovare un posto che vi dia sensazioni positive perché è lì che vivrete per i prossimi mesi e non è certo un aspetto da poco.
La cosa migliore è vedere "dal vivo" le varie offerte.
Quindi, l'ideale è compiere una sorta di selezione prima della partenza, contattare i proprietari e scegliere la casa che più vi piace una volta arrivati sul posto.
La vita in comune è splendida, ma difficile soprattutto se si tratta di vivere con persone con cultura e tipo di vita differente. Dipende molto dal vostro carattere.
Ci sono moltissimi siti che offrono un'ampia scelta di case; spesso gli annunci si trovano anche su facebook nei gruppi formati da studenti Erasmus della vostra nuova città.
Ad esempio il sito www.idealista.com può esservi molto utili.
Assicuratevi che in casa ci sia internet, perché non tutte lo possiedono ed è fondamentale - all'estero - avere una connessione.

OCCHIO AL BUDGET
La borsa di studio viene solitamente inviata in due momenti differenti e non è sufficiente per coprire tutte le spese, soprattutto quelle "domestiche" , di cui la maggior parte degli studenti non si occupa nella vita "a casa". Quindi fate attenzione a non spendere tutto subito!
Cercate di tenere una sorta di contabilità stabilendovi un budget mensile,: può essere molto utile per evitare di dover chiamare a casa in preda al panico elemosinando denaro.
Un'idea può essere quella di dividere il budget in "spese necessarie" (come affitto, spesa, ecc.) e "spese extra" (viaggi, gite, uscite varie).

ASSOCIAZIONI STUDENTESCHE PRESENTI SUL TERRITORIO
Ogni città ospitante ha diverse associazioni studentesche che si occupano di organizzare feste, viaggi e tantissime attività per gli studenti Erasmus. È un meraviglioso incontro di culture ed è un modo stupendo per fare amicizia e conoscere tantissima gente.
Vi contatteranno loro e approfittate di questo potente "mezzo" per aprirvi al mondo. L'Erasmus vi rimarrà nel cuore soprattutto per le persone che deciderete che ne dovranno fare parte.

CONSIGLI PER IL RITORNO
Se partire può sembrare difficile, il ritorno lo sarà ancora di più. Avrete immagazzinato tantissimi ricordi e soprattutto tantissime cose! Come fare per evitare di dover pagare un extra perchè la vostra valigia non rientra nelle rigidissime misure stabilite dalle varie compagnie aeree?
Il modo più semplice è sicuramente quello di spedire la vostra valigia.
Anche in questo caso, il buon signor internet offre un sacco di possibilità.
Basta digitare spedizione valigie che vi compariranno siti come:
http://www.viaggiaresenzavaligie.com/ o www.bagexpress.it.

IL METODO BLA BLA CAR
L'Erasmus vi darà sicuramente l'opportunità di viaggiare.
Però spesso viaggiare ha un costo anche elevato, allora perchè non provare un'esperienza nuova come il BlaBlaCar?
In pratica, consiste nell'offrire passaggi in auto per dividere le spese e in questo modo risparmia sia il conducente che voi! Magari l'idea può un po' preoccupare, ma nella realtà è un sito molto affidabile con tantissime recensioni sui conducenti.
Oltre a risparmiare è un mezzo fenomenale per praticare la lingua che state apprendendo e per fare amicizia.

E per far ritorno, ormai cittadini d'Europa, a casa, seppur pronti a ..ripartire per altre mete!

Dora Mercurio