banner cafephilo


Destinatari
215 classi (circa 4.300 studenti) delle scuole del Piemonte e della Valle d'Aosta:
– 60 classi (1.200 studenti ca.) della scuola primaria
– 80 classi (1.600 studenti ca.) della scuola secondaria di primo grado
– 75 classi (1.500 studenti ca.) della scuola secondaria di secondo grado

Metodologia
Realizzazione di due laboratori di circa due ore condotti nella forma della pratica filosofica nota come café-philo.
Muovendo da una domanda o da un tema di discussione connessi ad alcuni problemi fondamentali della riflessione etica o estetica, il divulgatore animerà un dialogo filosofico in cui gli studenti, "giocando" con i concetti presi in esame e senza bisogno di alcuna conoscenza preliminare della filosofia, impareranno a filosofare insieme, interrogandosi e rispondendosi a vicenda in una dimensione aperta, riscoprendo l'attualità del patrimonio filosofico e imparando a decostruire e ricostruire – proprio come fanno creativamente i bambini nei loro giochi – i paradigmi che determinano la complessità della realtà.
Particolare attenzione sarà dedicata nell’anno scolastico 2017-2018 a una costellazione di concetti strettamente relati ai processi di informazione: la verità, la libertà, il comunicare con l’altro, l’ethos dell’immagine.

Temi
− Bellezza
– Colpa e responsabilità
− Comunicare con l'altro
Eros e philia
Ethos dell'immagine
– Felicità
– Libertà
– Senso critico
– Umano e divino
– Verità

Obiettivi
− Scoprire o approfondire la riflessione filosofica su temi etici ed estetici
– Indagare la complessità del reale, imparando ad abitarla
− Sviluppare il pensiero critico e creativo
− Migliorare le capacità relazionali e di comunicazione
− Promuovere le pratiche filosofiche per un rinnovamento della didattica

Sede, tempistiche, esigenze didattiche
Sede: scuola ospitante
Periodo: novembre 2017 – aprile 2018
Durata degli incontri: due ore circa
Numero degli incontri: due incontri per ogni classe iscritta al progetto. In linea indicativa si svolgeranno nello stesso giorno tre incontri con tre classi della medesima scuola. In considerazione della numerosità delle classi partecipanti e degli spazi a disposizione si valuterà la possibilità di accorpare due classi.
Spazio didattico: si richiede alla scuola ospitante di approntare uno spazio didattico che sia alternativo a quello della lezione frontale, con disposizione (anche nelle usuali aule scolastiche) delle sedie dei partecipanti a emiciclo attorno al tavolino del divulgatore filosofico.
Tema di discussione: i docenti sono pregati di invitare gli alunni a scegliere uno tra i temi proposti per il dialogo filosofico (v. sopra) e di comunicare preventivamente al facilitatore la scelta effettuata.

Evento conclusivo
Nel mese di maggio 2018 sarà promosso un café-philo pubblico rivolto a quattro gruppi classe. Data e sede dell'evento, nonché le modalità di partecipazione a esso, saranno comunicate a inizio 2018.

Alternanza scuola-lavoro
Dietro richiesta della scuola, è possibile l'attivazione di specifici percorsi di alternanza scuola-lavoro.

Materiale didattico
Una dispensa sul tema filosofico preso in esame sarà fornita agli studenti e ai docenti a conclusione dell'incontro, così da favorire ulteriori riflessioni senza che sia peraltro pregiudicato il carattere di "improvvisazione" richiesto dalla pratica filosofica del café-philo.